Consigli

La compravendita di un immobile, e tutto ciò che ne consegue, è questione davvero troppo importante, riteniamo opportuno offrivi dei consigli pratici per effettuare una vendita ed un acquisto sereno.

La planimetria.

La planimetria deve rappresentare con assoluta rispondenza quel che stiamo comprando e/o vendendo; deve quindi essere confrontata con lo stato di fatto dell’immobile perché nel corso degli anni possono essere state effettuate delle modifiche all’interno dell’immobile stesso, (abbattuta una parete, aperta una porta, creata una stanza o un ripostiglio, allargata una cucina o un bagno, ecc.). Per tutte queste modifiche (anche apparentemente banali e per le quali molto spesso non si pensa occorrano permessi particolari) è invece necessario rivolgersi ad un tecnico di settore affinché regolarizzi la situazione. Bisogna inoltre verificare che le modifiche apportate all’immobile non abbiano bisogno di condono oppure produrre la documentazione attestante il pagamento del condono stesso.

Le ipoteche.

Al momento della vendita la casa deve essere libera da ipoteche e da vincoli di sorta. Affinché sia possibile procedere con la vendita la casa deve essere liberata da gravami di qualsiasi tipo prima della vendita stessa o quantomeno contemporaneamente alla definizione della vendita. In questi casi è fondamentale la consultazione di un esperto di settore il quale provvederà ad avviare e seguire le pratiche secondo le norme vigenti. Inoltre, frequentemente, la casa viene acquistata con un mutuo ma pochi sanno che, una volta estinto il debito, bisogna rivolgersi ad un Notaio che cancelli l’ipoteca conseguente il mutuo stesso e tale operazione deve essere effettuata prima dell’ulteriore compravendita.

Le spese condominiali.

Contestualmente alla procedura di compravendita è opportuno verificare la regolarità dei pagamenti relativi alle spese condominiali (sia quelle ordinarie che straordinarie). Nel caso delle spese straordinarie (rifacimento della facciata, installazione dell’ascensore, ecc.) è opportuno premunirsi da eventuali contestazioni. Infatti le spese straordinarie deliberate prima della compravendita, anche se non ancora eseguite, sono generalmente (salvo altri accordi fra le parti) a carico del venditore.

L’intervento di persone esperte può essere fondamentale o quantomeno tale da cautelarvi da eventuali problemi